fbpx
HomeBellezzaIntegratori per capelli in menopausa: quale scegliere?

Integratori per capelli in menopausa: quale scegliere?

-

Quali integratori per capelli in menopausa devi utilizzare per tornare ad avere una chioma di nuovo giovanile e sana? Vediamo insieme in questo articolo come orientarti per scegliere il prodotto giusto con il quale trattare i tuoi capelli.

Perdita capelli menopausa

La menopausa, come sicuramente saprai, è un periodo naturale e fisiologico di cambiamento che avviene nelle donne.

Quando una donna entra in questa fase il suo corpo subisce delle naturali trasformazioni. Solitamente ogni donna è preparata al cambio di umore, alle modifiche alla pelle e alle unghie, alle vampate di calore ma ciò che non si aspetta è di veder modificare la propria chioma.

I capelli bianchi non sono un problema, li puoi sempre tingere, al contrario perdere i capelli e vederli diventare sempre più sottili ti porta ad avere sempre più preoccupazioni.

integratori per capelli menopausa

Perdita di capelli in menopausa tra ormoni e stress

La causa principale della perdita dei capelli in menopausa è la variazione dei livelli ormonali femminili. Gli ormoni femminili, ovvero gli estrogeni, scendono di livello e contemporaneamente sale il livello di androgeni.

Quando l’ormone testosterone raggiunge il bulbo pilifero, viene trasformato in DHT (diidrotestosterone). Il DHT, come spiegato in questo articolo, viene definito il killer dei capelli. Il calo di estrogeni nella donna in menopausa, non regolarizza più i livelli di DHT e quindi si va in contro alla perdita dei capelli.

Ti sto parlando di alopecia androgenetica femminile, che si può verificare appunto quando sei in menopausa.

Allo squilibrio ormonale si aggiunge poi lo stress, che deriva dall’adattamento ai sintomi della menopausa. Giustamente la donna tiene di più ad occuparsi dei problemi relativi agli squilibri cardiovascolari e del sistema nervoso, trascurando ciò che succede a unghie e capelli.

integratori per capelli menopausa

Caduta dei capelli in menopausa: come approcciare

Quando i capelli cominciano a cadere durante la menopausa, il corpo ti sta mandando un segnale. Ti sta dicendo che il tuo equilibrio ormonale e nutrizionale è leggermente compromesso.

Esiste un tipo di approccio multifattoriale che ti consente di alleviare questo sintomo. Questo approccio prevede più aspetti che sono tutti ugualmente importanti e che dovrebbero essere seguiti contemporaneamente per avere i risultati migliori.

  1. Riequilibrare i ritmi ormonali
  2. Compensare la carenza di magnesio
  3. Contrastare i processi metabolici che ostacolano la vitalità del bulbo pilifero

Questo approccio, prevede l’utilizzo di rimendi naturali che sono supportati da studi scientifici. Ma vediamo meglio di cosa si tratta.

1.Estrogeni naturali per capelli per riequilibrare i ritmi ormonali.

La natura è il tuo miglior alleato e ti può aiutare con:

Iosflavoni della soia

integratori per capelli menopausa
Semi di soia

Gli isoflavoni della soia sono anche chiamati fitoestrogeni ed hanno un’azione simile all’estradiolo, anche se sono meno potenti di esso.

Gli scienziati hanno iniziato ad interessarsi agli isoflavoni della soia osservando le donne asiatiche. In Asia l’alimentazione fa largo uso della soia e le donne che vanno in menopausa non presentano i sintomi delle donne occidentali.

Questo aspetto ha ovviamente incuriosito gli scienziati che si sono messi a studiare la soia e le sue proprietà benefiche sulla menopausa.

Gli isoflavoni della soia influiscono positivamente su tutti i sintomi della menopausa. La straordinarietà di questi fitoestrogeni è data appunto dalla capacità di modulare l’azione degli estrogeni fisiologici.

Agnocasto

integratori per capelli menopausa
Agnocasto

L’agnocasto riequilibra invece i livelli di progesterone. Più precisamente, viene aumentato il livello di progesterone, che va ad alleviare i sintomi della fase di transizione.

Recenti studi hanno dimostrato che l’agnocasto stimola anche la produzione di melatonina, andando a migliorare così lo stress e la qualità del sonno.

Dioscorea Villosa

La dioscorea villosa è una pianta di origine centroamericana. Era utilizzata fin dai tempi degli Aztechi per combattere molti disturbi femminili, dalla sindrome premestruale fino alla menopausa.

I meccanismi di azione della discorea villosa non sono ancora del tutto chiari, ma sembra che può agire sia da progestinico che da stimolatore surrenale. In questo modo va regolarizzare i livelli di FSH ed LH.

2.Compesare la carenza di Magnesio

Le donne, per via del loro ciclo di fertilità, sono colpite da una carenza di magnesio che è 4 volte superiore rispetto ad un uomo.

Mancando il magnesio, sintomi della menopausa si aggravano e più nello specifico si ha: peggioramento del tono dell’umore, osteoporosi, aumento dell’insulino-resistenza, ipertensione e svariati danni vascolari.

La conseguenza di questa carenza di magnesio è rappresentata da ansia, stress, irritabilità, insonnia e mal di testa.

Per contrastare tutti questi disagi dovuti alla carenza di magnesio, dovresti consumare almeno 400-500 mg al giorno di magnesio. In questo modo andrai a ridurre di molto questi effetti negativi.

3.Contrastare i processi metabolici che ostacolano la vitalità del bulbo pilifero

A questo scopo i prodotti naturali che si prestano meglio sono:

Lignani da semi di lino

I lignani da semi di lino sono molto ricchi di omega 3 e omega 6. Il lignano in se è un fitoestrogeno, che in uesto caso viene estratto dai semi di lino.

Tra i legnani da semi di lino il più importante è l’SDG. In un recente studio, un estratto di semi di lino è stato impiegato nel trattamento dell’alopecia androgenetica e si è visto che ha abbassato i livelli di DHT, con conseguente arresto della caduta dei capelli.

Maca

integratori per capelli menopausa
Maca peruiana

La maca è molto ricca di nutrienti, in particolar modo di vitamine del gruppo E, B e C e anche di fitosteroli. E’ molto conosciuta perchè aumenta le resistenze dell’organismo agli stress psicofisici e ottimizza il metabolismo cellulare.

La maca regola l’attività endocrina ed ecco perchè viene utilizzata per contrastare la caduta dei capelli in menopausa con successo. Ha la doppia azione di resistenza allo stress e di regolazione ormonale che sono le cause scatenanti la perdita dei capelli.

A tutto ciò si aggiunge la proprietà del beta-sitosterolo di inibire la produzione di DHT. L’elevato contenuto in minerali e vitamine della maca, vanno anche a stimolare la ricrescita dei capelli.

Cistina

La cistina è un amminoacido essenziale per la formazione della cheratina. Molti studi hanno dimostrato che la cistina, se carente, porta il capello ad essere più debole.

Studi su animali hanno poi dimostrato che la cistina è particolarmente utile in fase Anagen (clicca qui per approfondire).

Miglior integratore per capelli in menopausa

Se hai letto fino a questo punto avrai sicuramente capito che perdere i capelli in menopausa è assolutamente normale.

Tuttavia se vuoi porre un rimedio al problema e iniziare a veder ricrescere i tuoi capelli allora devi utilizzare il miglior integratore per capelli in menopausa.

Ti consiglio di dare uno sguardo a questo articolo qui, dove parlo dei migliori integratori per capelli del 2021. Tra tutti gli integratori che ho recensito, troverai sicuramente gli integratori per capelli in menopausa.

In più come suggerimento se sei già in menopausa, ti consiglio di assumere del magnesio, almeno 400mg al giorno, che puoi trovare disponibile su Amazon.

LEGGI ANCHE:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Più letti

vigrax

Vigrax per i problemi di erezione funziona? La recensione completa

Integratore Vigrax Come funziona? effetti collaterali, composizione I problemi di erezione tendono ad essere una delle principali cause di conflitto nelle relazioni. La mancanza di una vita...
Privacy Policy