fbpx
HomeBellezzaCellulite: cosa la causa, rimedi e terapie

Cellulite: cosa la causa, rimedi e terapie

-

La cellulite è uno degli inestetismi che provoca maggior disagio nelle donne (a volte anche negli uomini) e che crea senso di imbarazzo e di frustrazione a chi ne soffre.

E’ la nemica numero 1 delle donne, senza alcuna ombra di dubbio.

Il problema è stato trattato molto approfonditamente negli ultimi anni.

Si è arrivati poi alla conclusione che la cellulite, non solo è un inestetismo, ma viene considerato da molti esperti una vera e propria patologia.

cellulite

Ti manipolano, ti impastano, ti piallano le trippe ma la cellulite, quella schifosa, non se ne va. Rimane lì, sulla coscia, avvinta come l’edera. Al limite, visti i sommovimenti, si sposta. Trasloca. Da qui a là. Stop. Penso che è un po’ come la regola matematica: cambiando l’ordine degli addendi il risultato non varia. (Luciana Letizzetto).

Ecco questa celebre frase della famosa comica Letizzetto, rappresenta un po’ quelle che sono le credenze più diffuse sulla cellulite.

Ma non preoccuparti, quando avrai finito di leggere quest’articolo vedrai come poter rimediare in modo efficace ai tuoi problemi di cellulite in modo semplice e con un pizzico di volontà.

Prima di iniziare a vedere cos’è la cellulite vorrei però farti una piccola premessa: se già hai accettato il problema della cellulite e ti piaci anche così come sei e soprattutto piaci alla tua metà, allora non proseguire nella lettura di questo articolo.

Il primo passo per la felicità è star bene con se stessi e se tu già stai bene così sono io il primo ad esserne felice!

Se invece sei una donna che pensa che la cellulite sia una cosa che capita, e che l’unico sollievo per te è sapere che anche altre donne ce l’hanno allora dovresti continuare a leggere questo articolo fino in fondo.

Cose’è la cellulite

La cellulite viene anche chiamata panniculopatia edematofibrosclerotica, ed è una manifestazione cutanea che si manifesta soprattutto nelle donne.

La pelle si presenta con la tipica forma definita a “buccia di arancia”, proprio perchè la pelle assume una conformazione che ricorda la scorza degli agrumi.

Cosa succede alla pelle?

In poche parole la panniculopatia si verifica perchè del tessuto adiposo si accumula nello strato sottocutaneo accumulando acqua e questo provoca il fenomeno della buccia di arancia.

cellulite-

Questo processo coinvolge molto anche il microcircolo periferico. Il microcircolo è rappresentato da tutti i piccoli vasi sanguigni del corpo. In questo caso sono interessati i vasi sanguigni periferici, cioè quelli vicino alla pelle.

Un mal funzionamento del microcircolo determina la formazione di setti fibrosi, che intrappolano il tessuto adiposo e l’acqua.

Dal punto di vista della comparsa della cellulite, si riconoscono diversi fattori come età, biotipo, razza, familiarità con aggravamento in alcune fasi della vita della donna come la pubertà, la gravidanza e la menopausa.

Cellulite: le cause e i sintomi

Le cause dell’insorgenza della cellulite sono diverse. In una donna ad esempio ci possono essere patologie concomitanti che favoriscono la comparsa della panniculopatia.

Obesità, disfunzioni epatiche, disfunzioni alla tiroide, ipertensione, insufficienza venosa sono solo alcune delle patologie che possono indurre la cellulite.

Oltre a questo devi considerare anche lo stile di vita. Uno stile di vita inadeguato (alimentazione scorretta, alcool, fumo, sedentarietà) più una postura scorretta, l’uso di indumenti stretti e calzature alte favoriscono la comparsa della cellulite.

Tra tutti i fattori che ti ho elencato, che sono comunque fondamentali, il fattore principale che causa la panniculopatia è legato al ruolo degli estrogeni.

In particolar modo il 17-betaestradiolo favorisce la ritenzione idrica ed il deposito di tessuto adiposo in zone ben definite. Si ha quindi cellulite gambe, cellulite glutei, cellulite sulla pancia e sui fianchi.

Classificazione della cellulite

Dalla prima comparsa dei primi segni di pelle a buccia di arancia, fino alla completa invasione di un’intera zona, per esempio cellulite glutei, il processo è molto lento.

La cellulite avanza seguendo 4 stadi.

1. Inizio

In questa fase hai la comparsa di piccoli edemi che si formano per via di piccoli problemi al microcircolo. La tua pelle si presenta un po’ pastosa quando la tocchi.

2. Avanzamento

Le alterazioni del microcircolo aumentano. Le fibre si cominciano ad inspessire e strozzano i piccoli vasi sanguigni sottocutanei. Qui potresti iniziare a sentire un lieve dolore quando ti tocchi la zona. Solo alla compressione appare la pelle a buccia d’arancia.

3. Sclerosi

La fibrosi iniziale evolve in una vera e propria sclerosi. Si cominciano a formare dei veri e propri noduli nel tessuto adiposo. L’alterazione locale del microcircolo causa una carenza di ossigeno verso i tessuti e questo rende la tua pelle ipercheratosica (secca). Compaiono edemi sempre più diffusi e la pelle appare a buccia di arancia senza effettuare pressioni. Le zone interessate adesso fanno male al tocco.

4 Danno circolatorio importante

In questo stadio il danno circolatorio è veramente serio. Tutto quello che ti ho descritto nella fase 3, in questa fase aumenta di gravità. Gli edemi sono più evidenti e le zone colpite da cellulite fanno molto più male e sono addirittura ipotermiche.

cellulite

I diversi tipi di cellulite

In base a questi 4 stadi di avanzamento si distinguono 3 diversi tipi di cellulite.

  1. Cellulite edematosa: dove si inizia ad osservare l’alterazione dell’irrorazione sanguigna. In questa fase la pelle è meno elastica e con le dovute accortezze può regredire completamente.
  2. Cellulite fibrosa: qui si ha il peggioramento, compare la pelle a buccia d’arancia come conseguenza del peggioramento del microcircolo. Compaiono zone fredde e cala anche la sensibilità in quelle zone.
  3. Cellulite sclerotica: è lo stadio più grave ed è quello che precede la vera e propria malattia. Il collagene aderisce alle fibre muscolari creando dei veri e propri noduli che sono molto dolorosi. Questa fase è irreversibile.

Come combattere la cellulite

Come hai notato le prime due fasi della panniculopatia, ovvero la cellulite edematosa e la cellulite fibrosa, sono gli stadi sui quali si può intervenire anche in modo autonomo.

Soprattutto in caso di cellulite edematosa il processo di regressione può avvenire in modo completo, portando alla eliminazione della cellulite.

Nel secondo stadio tutti i trattamenti possono portare ad una progressiva regressione, ma non è detto che la cllulite scompaia completamente.

In caso di cellulite sclerotica, non c’è nulla d fare e l’unica soluzione è rivolgersi a degli specialisti. Saranno loro a dirti se è il caso o meno di programmare un intervento chirurgico.

cellulite

Come primo passo per eliminare la cellulite, ti raccomando di modificare in primis il tuo stile di vita. Se non modifichi il tuo stile di vita, tutti i trattamenti che farai risulteranno poco efficaci ed avrai la sensazione di non star concludendo nulla.

Comincia a mangiare in modo equilibrato e sano, evitando grassi, zuccheri e cibo spazzatura. Fai dell’attività fisica quotidiana, anche 30 minuti di camminata a passo svelto vanno bene per iniziare. Se fumi molto, riduci o elimina del tutto le sigarette.

Insomma comincia a prenderti cura del tuo stile di vita e allo stesso tempo inizia con i trattamenti per eliminare la cellulite. Vedrai che piano piano i risultati si vedranno.

Cellulite: un aiuto dalle creme

Miglior crema anticellulite

Le creme anticellulite possono essere un valido aiuto se sono affiancate da uno stile di vita sano e dall’attività fisica.

La panniculopatia, causa ipertrofia delle cellule del tessuto adiposo con conseguente riduzione della grandezza dei capillari che diventano più fragili.

La circolazione peggiora e quindi, come abbiamo visto, i liquidi si accumulano negli spazi itercellurari.

Le creme anticellulite, attivano un enzima che si chiama Lipasi. Questo enzima, grazie alle reazioni biologiche che produce, rinforza le pareti dei capillari ed il drenaggio dei liquidi funziona meglio.

Integratori per combattere la cellulite

come aumentare la concentrazione

Come per le creme anticellulite, anche gli integratori anticellulite se associati allo stile di vita adeguato ed all’attività fisica fanno regredire la cellulite.

Gli integratori anticellulite, come tutti gli integratori alimentari, sono una combinazione di più estratti fitoterapici che, combinati tra loro, massimizzano il l’effetto benefico.

In commercio ne trovi davvero tanti integratori anticellulite. Tuttavia devi prestare molta attenzione perchè non la grande maggioranza di essi non può essere usata in gravidanza o se hai problemi di tiroide.

I migliori integratori anticellulite contengono Bromelina, Alga Fucus, te verde, caffeina etc.. tutti elementi che aiutano nel drenaggio e nell’accelerazione del metabolismo.

Come eliminare la cellulite con la massoterapia

massoterapia

Il massaggio è un processo fondamentale per combattere la cellulite.

Affianca il massaggio sempre a creme, integratori e stile di vita sano. In questo modo puoi davvero eliminare la cellulite in modo autonomo e senza spendere una fortuna in costosissimi trattamenti. Ma come fare?

La tecnica di massaggio anticellulite da attuare a casa si chiama massoterapia. Questa tecnica ti consente di:

  • Drenare i tessuti asfittici portando nuova linfa
  • Migliorare la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti
  • Ridurre e migliorare gli strati del tessuto connettivo
  • Donare un aspetto più liscio ed omogeneo alla tua pelle

Ma come si fa a farlo a casa?

Esistono degli strumenti acquistabili anche su Amazon per uso personale che se usati 10-15 minuti al giorno sulle zone interessate dalla cellulite ti apporteranno i benefici appena elencati.

Le diete per eliminare la cellulite

cellulite

Non riesci a seguire un regime alimentare adeguato per la cellulite?

Non preoccuparti, in questo caso ti vengono incontro numerose ed efficaci diete già testate che sicuramente faranno al caso tuo.

Nel frattempo ti scrivo qui quali sono i cibi che devi assolutamente evitare per eliminare la cellulite.

Sale e zuccheri sono assolutamente da evitare e sono i nemici giurati della cellulite. Il sale trattiene molti liquidi, quindi bisogna eliminarlo quasi completamente dalla dieta assieme a tutti i cibi salati.

Lo zucchero favorisce la formazione di tessuto adiposo sotto lo trato cutaneo, quindi bisogna limitarne al minimo il consumo.

Assumi molta acqua (almeno 2 litri al giorno), che sembra un paradosso, ma l’acqua ti consente di eliminare le tossine in eccesso e depurare il tuo organismo.

Assumi cibi ricchi di potassio e con potere drenante. Frutta e verdura, preferibilmente di stagione, sono tra gli alimenti più utili.

In particolare, tra le verdure sono molto efficaci gli asparagi, tutte le verdure a foglia verde, come la cicoria, gli spinaci e gli agretti, i pomodori, la lattuga, i cetrioli, le cipolle, i fagiolini, le zucchine.

I cibi ricchi di potassio aiutano ad eliminare il sodio che favorisce la ritenzione. Tra i cibi ricchi di potassio consuma spesso: banane, kiwi, avocado, spinaci, petto di pollo o di tacchino e merluzzo.

Se cominci ad assumere questi cibi in modo equilibrato accompagnandoli con 2 litri di acqua al giorno, più mezzora di attività fisica aerobica (passeggiata a passo svelto), molto presto potrai dire addio alla cellulite.

Se ti annoi e vuoi delle diete efficaci e già pronte puoi dare un’occhiata su Amazon dove troverai delle informazioni che potrebbero fare al caso tuo.

LEGGI ANCHE:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Più letti

friggitrice ad aria

Friggitrice ad aria e cucina salutare

La friggitrice ad aria è un elettrodomestico che sta sempre più entrando nelle abitudini di acquisto di molte persone. Solitamente su questo sito tratto argomenti...
Privacy Policy